Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
1 aprile 2015 3 01 /04 /aprile /2015 17:07

Il coso duro come legno è ancora in azione. Questa volta ad Ischia. La metà è il partito che sta al governo. Tramite un suo importante esponente che fa da sindaco in quella piccola, ma tanto piacevole isoletta. C'è anche un bersaglio sporadico, ma per niente meno importante: il nostro amato e interminabile Massimo. Ragazzi, vi dicevo sempre: buttate via il vostro telefonino. E' una cosa pericolosa. Vi prendono con le mani nella melma. Qualcuno ha sfruttato un'altra parola, meno piacevole; quella cosa che proviene dal nostro corpo e contiene tutte le scorie che il nostro organismo ritiene inutili. Ma di questa cosa, appartenente agli animali che vivono nelle stalle, spesso si produce il gas biologico. Questo è il collegamento con quanto è successo e provocato l'indagine. 

 

Una cooperativa rossa ha operato in compagnia (da qui proviene la parola) di qualcun altro. Perché se si agisce insieme è più piacevole e divertente. E' un consorzio grande, con tanti dipendenti, e sulla base di questa qualità hanno deciso di prendere un albergo, vuoto per pieno. Cioè ti pago come pieno, ma gli ospiti non arrivano. Non ne sono sicuro che la spiegazione di termine è proprio quella che si usa negli affari turistici, ma descrivi perfettamente l'accaduto. Tutto è stato pagato ma la gente non si è vista. E quello duro ha concluso che sotto ci dovrà  essere qualche fregatura. Ma forse si prende un abbaglio lui, dimenticando che viviamo nei tempi moderni. Perché gli ospiti potevano soggiornare nelle stanze anche in modo virtuale, collegandosi tramite internet e guardando la bella stanza e ancora più bella vista sul panorama circostante. 

 

Secondo me, se inquirenti trovano delle webcam nelle stanze, tutto l'apparato accusatorio cade nel nulla, per logica delle cose; la gente oggi è strana e dei godimenti a volte quasi perversi. Ma dall'altra parte risparmiavano sul viaggi (albergo comunque era già pagato) e evitavano le arrabbiature con i nostri gestori dei mezzi pubblici, o delle autostrade; nel caso decidevano venire con la propria automobile. In quel caso evitavano anche le code che si formano per prendere il traghetto per l'isola. C'era anche qualche altra contestazione, tipo un posto di lavoro per qualcuno di famiglia e robe simili. Ma raga, siamo in Italia e qui il posto di lavoro si ottiene soltanto così; mica si tratta di una cosa illegale. Qualche settimana fa, anche un ministro si è avvalso di questa facoltà e mica l'hanno messo in prigione. 

 

Stavo pensando perché il duro a preso di mira quelli poveracci che volevano fare un piacere agli abitanti e fornirgli gas. Secondo me si tratta di invidia e di razzismo. Entrambe le cose, penso a gas e legno, si usano per riscaldamento. Bruciano bene entrambe le materie. Quella dura forse è più piacevole su certi aspetti, immagina un camino e profumo che si estende, ma un datata e per molti obsoleta. La civiltà significa anche il progresso, ma lui difende i vecchi valori. Mi ricordo una sua precedente battaglia, persa. Ma visto che lui non ha i soldi, i danni sono stati pagati dallo stato. Va ben, può stare, ma dopo licenzio il tizio. Non conosce bene il proprio lavoro, non è professionale, è pericoloso e mi costa una marea di quattrini. E no. Lui non ha un contratto a tutela crescente; il suo è a tutela totale, per lui. E io pago.

 

Ma torno un attimo al esponente massimo. Ieri l'hanno intervistato in strada per fargli dire la sua a proposto della faccenda. Io non ho sentito molto del su discorso. Ero concentrato sulla sua faccia e il tono della sua voce. So che questo non può essere preso come una prova in un processo, ma se fossi contrari il processo finirebbe in 5 minuti. Ha annunciato le querele. Querela chi? Il coso duro? Non credo si può querelare un magistrato. Allora i giornalisti, perché hanno trasmesso le intercettazioni dove compare una persona, il nostro esponente massimo, che non è indagato (per adesso, almeno). Ma mica colpa loro. Se qualcuno mette il materiale a disposizione del pubblico, hanno la piena facoltà e sacro santo diritto a usarlo. Nei tempi precedenti, quando governava qualcun altro, i nostri attuali esponenti suonavano tutta un'altra musica.

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Italia migliore - Piccoli pensieri di uno grande come me in un blog su Italia
  • : Si può viver meglio, più tranquilli, più sereni, senza le scosse politiche e sociali quotidiane? Provo a dare qualche proposta.
  • Contatti