Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
21 novembre 2020 6 21 /11 /novembre /2020 12:55

Sembra che i terremoti m'ispirano. L'articolo precedente era scritto qualche giorno dopo l'anniversario di quello dell'Aquila, e questi giorni c'è il quarantesimo anniversario di quello dell'Irpinia. Povera gente e poveri noi con questi che ci governano. In 40 anni si è fatto molto poco e la vita non ha ripreso il suo percorso normale. Ci sono ancore le tracce dei danni, le problematiche irrisolte e la rabbia delle persone che ci vivono. Si ricordano di loro soltanto per le ricorrenze. Poiché che il terremoto dell'Irpinia è "vecchio", valgono soltanto gli anniversari tondi, quelli decennali. Ma come si può andare avanti così? L'Italia migliore sembra esistere soltanto nei miei pensieri, nella mia immaginazione. I soldi si stanziano, anche, ma non si usano, oppure si usano in modo discutibile, e a volte finiscono nelle tasche di quelli che si potrebbero aspettare in uno scenario italiano, ma è sconvolgente che ci siano anche i politici che si arricchiscono sulla disgrazia degli altri. C'è la criminalità organizzata privata e quella pubblica.

 

Oggi è sabato e attualmente, mentre scrivo questo, è tarda mattina. Mi sono alzato dal letto tardi, come succede tutti i fine settimana. Sono un dormiglione. Non è che durante la settimana riposo poco: vado al letto verso la mezzanotte e mi alzo alle 8. Faccio le otto ore di sogno normali, anche forse troppe per la mia età che avanza; dicono che quelli più saggi hanno bisogno di un riposo minore. In effetti, la mia attività fisica principale è spostare il topo del computer. Credo che con questo riesco a consumare quasi 100 calorie al giorno. Per attuare quest'impatto, cerco di fare almeno una passeggiata al giorno. Visto che attualmente sono in una zona rossa, non dovrei fare nemmeno questo, però si tratta della mia salute generale alla quale ci tengo. Per non dimenticare, quasi regolarmente faccio un esercizio dello yoga di 10 minuti. Poco, ma mi serve per allungarmi un po' e mi sono accorto che mi fa bene.

Autunno a Milano è un'esplosione dei colori caldi

Ho iniziato l'articolo, ma subito dopo mi sono ricordato di aver promesso a mia moglie che oggi, al massimo domani, risolverò il problema dell'acqua che si infiltra tramite le finestre, ovviamente quando piove. Qui devo tornare un po' indietro. Pochi mesi fa, all'inizio dell'estate, abbiamo cambiato l'appartamento. Durante l'estate le tempeste sono relativamente spesse e subito ci siamo accorti che gli infissi non trattengono tutta l'acqua che vene giù. Perdono tutte e tre le finestre orientate verso nord, le uniche che abbiamo (dopo ci sono le grandi porte dei due balconi verso ovest). La parte bassa degli infissi era mal andata. Capivo che questo non è la ragione perché entrava la pioggia, ma abbiamo comunque deciso di sistemare quelle zone rovinate, per allungare la vita. Gli infissi sono di legno e direi anche di buona qualità, ma non sono stati mantenuti nel tempo. Così abbiamo comprato un adeguato prodotto che ci hanno consigliato in un negozio "fai da te" e ci siamo dati da fare. Abbiamo pulito le zone danneggiate con la carta abrasiva e dopo le abbiamo passate con quello che ci hanno venduto, una specie di lacca trasparente: si chiama flatting. Tutto è andato bene, ma con la pioggia successiva, il problema della perdita si è presentato di nuovo, come me l'avevo aspettato.

 

Ho controllato attentamente gli infissi per capire perché l'acqua entra. Tutto sembrava a posto, specialmente le guarnizioni. Non riuscivo dove l'acqua può passare. Ci ho messo un mese prima che arrivasse l'illuminazione. I giunti tra il vetro e il legno sono stati guarniti con il silicone trasparente. Un veloce controllo ha affermato che una parte del silicone è praticamente scomparsa, perché è stata messa male in opera. Ma prima di affrontare la riparazione, volevo fare una prova. Così, un'ora fa, ho versato una bottiglietta d'acqua su un'alla della finestra del bagno e ho avuto la conferma fisica del problema. Adesso devo scendere giù, in un negozio cinese che mi è vicino, per comprare il silicone trasparente e nel pomeriggio lo applicherò. Dopo bisogna aspettare la prossima pioggia per verificare che il guai è stato risolto.

Sole tramonta all'orizzonte colorando tutto di rosso e giallo

Siamo verso la fine dell'autunno, ma piove molto poco. Oggi, come anche ieri, è una giornata splendida, soleggiante e radiosa. I colori sono abbaglianti. Sono presenti tutte le tonalità di rosso, giallo e arancione, quei colori caldi che scaldano anche l'anima. Anche il termometro è abbastanza clemente e per adesso si va ancora in giro, covid permettendo, senza capellini e guanti. Mia moglie è appena uscita per fare due passi. La scusa è che deve andare trovare una panetteria dove il prodotto principali è buono. Nel supermercato vicino a casa nostra, sui tratta di un Conad, il pane non è buono. La frutta e verdura sono ottimi, la carne decente, ma i prodotti del forno sono tra i peggiori che ho mai assaggiato. Per questo motivo, lei ogni tanto prepara il pana a casa, nel nostro nuovo forno che si è svelato all'altezza della sua bravura in cucina. In più, accendendo il forno, la casa si scalda ulteriormente ed il profumo di pane appena sfornato da quella atmosfera casalinga che aiuta a sopportare questi momenti che ci obbligano a non uscire fuori. Ci consoliamo anche osservando tutti i giorni i tramonti spettacolari. La città si colora con i raggi che emette il sole e che cambiano completamente il suo aspetto.
 

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Italia migliore - Piccoli pensieri di uno grande come me in un blog su Italia
  • : Si può viver meglio, più tranquilli, più sereni, senza le scosse politiche e sociali quotidiane? Provo a dare qualche proposta.
  • Contatti